Avviso pubblico - Comune di Savignano sul Rubicone

Notizie - Comune di Savignano sul Rubicone

Pubblicato il 
Aggiornato il 

Avviso pubblico

 

C OMUNE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE
Provincia di Forlì-Cesena

SETTORE AFFARI GENERALI/ SERVIZI DEMOGRAFI E SVILUPPO ECONOMICO, CULTURA E SPORT

 

AVVISO PUBBLICO PER ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE CIMITERIALE DI N. 2 TOMBE DI FAMIGLIA .

 

IL RESPONSABILE DEL SETTORE I

INVITO A PRESENTARE DOMANDA DI ASSEGNAZIONE

In esecuzione al Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria, approvato con delibera di C.C. n. 82 del 24.11.2011 e alla determinazione n. 238 del 29.11.2023, con cui è stato disposto di indire un avviso pubblico per l’assegnazione in concessione cimiteriale di n. 2 Tombe di Famiglia, a seguito di rinuncia degli originari intestatari, e site rispettivamente:

n.1) CIMITERO CENTRALE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE – tomba sita su area n.8, campo 4, lato a destra dell’ingresso;
Prezzo di concessione posto a base di gara: € 20.904,75.

n.2) CIMITERO CENTRALE DI SAVIGNANO SUL RUBICONE – tomba sita su area 3-4 fila 3^ - viale laterale lato mare;
Prezzo di concessione posto a base di gara: € 20.267,52 .

Il presente avviso viene pubblicato al fine di individuare il concessionario nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza.

RENDE NOTO CHE:

ART. 1 – OGGETTO.
Il Comune di Savignano sul Rubicone intende concedere in uso, per anni novantanove, n. 2 Tombe di Famiglia come sopra identificate, nello stato di fatto in cui si trovano.

 

ART. 2 – SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE AL BANDO.
Possono presentare domanda di assegnazione i seguenti soggetti, purché non siano già concessionari di tombe di famiglia:
a) cittadini residenti nel Comune di Savignano Sul Rubicone;
b) cittadini nati nel Comune di Savignano sul Rubicone;

c) cittadini che hanno risieduto a Savignano sul Rubicone per almeno 10 anni.
Ogni cittadino può presentare una sola domanda. Non potrà essere presentata più di una richiesta per nucleo familiare. I requisiti richiesti devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda.

    ART. 3 – NATURA E DURATA DELLA CONCESSIONE.
    Le concessioni cimiteriali hanno ad oggetto beni sottoposti al regime dei beni demaniali di cui all’art.824 c.c. La durata della concessione cimiteriale è stabilita in novantanove anni decorrenti dalla data di stipulazione, fatta salva la possibilità di rinnovo, a richiesta degli aventi diritto e previo pagamento della tariffa stabilita, per un uguale periodo di tempo (art.42 del Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria). 2 La concessione cimiteriale conferisce il solo diritto di uso della sepoltura, diritto non commerciabile né trasferibile o cedibile. Ogni atto contrario è nullo. Il diritto deve essere incluso negli atti successori del concessionario. La concessione delle sepolture non può essere trasferita a terzi ma solamente retrocessa al Comune.

     

    ART. 4 – DIRITTO DI SEPOLTURA.
    Il diritto d’uso delle sepolture private in tombe di famiglia, così come stabilito dall’art. 31 del Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria, è riservato alla persona del concessionario e a quelle della propria famiglia (ascendenti e discendenti in linea retta e dai rispettivi coniugi, collaterali ed affini entro il 4° grado) e alle persone dal medesimo indicate, fino al completamento della capienza del sepolcro.

     

    ART. 5 – CRITERIO DI ASSEGNAZIONE.
    In base alle domande pervenute, l’Ufficio Segreteria provvederà all’istruttoria ed al controllo di quanto dichiarato nell'istanza, per la formulazione della graduatoria, che verrà approvata con determina dirigenziale dal Responsabile del Settore AA.GG. entro il trentesimo giorno dalla scadenza del bando e pubblicata per 15 (quindici) giorni all’Albo Pretorio del Comune.
    Le Tombe di Famiglia saranno assegnate con il criterio del maggior canone offerto rispetto all’importo posto a base di assegnazione sulla base della valutazione effettuata dal Settore LL.PP. 
    Non sono ammesse offerte al ribasso
    . Non sono ammesse offerte condizionate o espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerte relative ad altre procedure di assegnazione. In caso di offerte di uguale importo, l’assegnazione avverrà secondo il seguente ordine di priorità:
    a) in primis alla domanda presentata da persone residenti nel Comune di Savignano sul Rubicone;
    b) in caso di parità tra i residenti nel Comune di Savignano sul Rubicone è data a coloro che s’impegnano a trasferire nella Tomba di Famiglia parenti già tumulati o inumati nei cimiteri comunali.

     

    ART. 6 – MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI ASSEGNAZIONE.
    Gli interessati dovranno inviare domanda, redatta secondo il modello di cui in allegato al presente bando, al Comune di Savignano sul Rubicone, Ufficio Protocollo, in forma esclusivamente cartacea,entro e non oltre le ore 13:00 del giorno LUNEDÍ 8 GENNAIO 2024, pena l’esclusione. Detto termine è perentorio, per cui la domanda dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo entro il termine indicato indipendentemente dal metodo di sua presentazione (servizio postale, corriere, o a mano), rimanendo a totale rischio del concorrente il rispetto di tale termine.
    Non sono ammesse offerte sostitutive o integrative di quella già presentata.
    Il plico dovrà riportare all’esterno: - nome e cognome del concorrente, indirizzo e comune di residenza; - dicitura “DOMANDA PER L’ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE CIMITERIALE DELLA TOMBA DI FAMIGLIA N. 1 oppure n. 2. Tale plico all’interno dovrà contenere due buste chiuse:

    a) n.1 BUSTA AMMINISTRATIVA contenente:
    a. istanza di assegnazione in concessione della Tomba di Famiglia, da redigersi, preferibilmente, utilizzando il modulo allegato al presente avviso pubblico (ALLEGATO N.1), con copia di un documento di identità in corso di validità;
    b) n. 2 BUSTA OFFERTA ECONOMICA contenente: l’offerta economica, in marca da bollo di € 16,00.-, da redigersi, preferibilmente, utilizzando il modulo allegato al presente avviso pubblico (ALLEGATO N.2). Nella redazione dell’offerta il singolo richiedente deve indicare in cifre ed in lettere il valore che intende versare al Comune di Savignano S/R per l’ottenimento del diritto in concessione della Tomba di Famiglia. In caso di discrepanza tra il prezzo in cifre e quello in lettere, verrà tenuto valido quello di importo maggiore. L’offerta e tutta la documentazione richiesta dovranno essere redatte in lingua italiana. La busta contenente l’offerta economica deve essere contenuta in una busta chiusa e sigillata e posta all’interno della busta contenente la documentazione amministrativa

     

    ART. 7 – MOTIVI DI ESCLUSIONE.
    E’ causa di esclusione dalla procedura di assegnazione:
    1) la mancata sottoscrizione dell’istanza di partecipazione;
    2) il mancato possesso dei requisiti di partecipazione;
    3) domanda pervenuta oltre i termini perentori stabiliti per la presentazione.

     

    ART.8 – SOPRALLUOGO DELLA TOMBA DI FAMIGLIA.
    Prima di effettuare l’assegnazione sarà data la possibilità di visitare le Tombe di Famiglia oggetto del presente avviso, affinchè i richiedenti possano verificarne dimensioni, manutenzione e caratteristiche costruttive.

     

    ART. 9 – LUOGO E DATA DI SVOLGIMENTO DELLA GARA
    Alle ore 9:00 del giorno mercoledì 10 gennaio 2024 presso la residenza municipale, il seggio d’asta, all’uopo nominato, procederà, in seduta pubblica, all’apertura dei plichi pervenuti nei termini, verificandone la completezza e la conformità alle disposizioni del presente avviso pubblico.

     

    ART.10 – ASSEGNAZIONE DELLE TOMBE DI FAMIGLIA.
    L’assegnazione delle Tombe di Famiglia, che avverrà a favore di chi avrà presentato il maggior canone rispetto a quello posto a base di gara, verrà comunicata con raccomandata A.R o tramite pec all’indirizzo indicato. La stipulazione del contratto, nella forma di atto pubblico-amministrativo, dovrà avvenire entro il termine stabilito dall’Amministrazione Comunale, previo versamento della somma dovuta da parte dell’assegnatario. Saranno a carico del concessionario tutte le spese inerenti alla stipulazione e alla registrazione della scrittura. La scrittura verrà debitamente registrata nei modi di legge. Qualora prima della sottoscrizione del contratto l’assegnatario decidesse di rinunciare, l’assegnazione potrà considerarsi decaduta e la Tomba di Famiglia sarà proposta al richiedente collocato nella prima posizione utile in graduatoria.

     

    ART.11 – RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO.
    Il Responsabile del Procedimento è la Dott.ssa Maria Grazia Baraghini, Responsabile del Settore AA.GG. del Comune di Savignano sul Rubicone, tel. 0541 - 809625.

     

    ART. 12 - INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI.
    Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. n.196/2003 e del Reg. UE 2016/679, i dati personali che vengono raccolti saranno oggetto di trattamento esclusivamente per l’esecuzione degli adempimenti e secondo le finalità previste dalla vigente normativa. In relazione a quanto sopra, il trattamento avviene in base a strumenti manuali, informatici e telematici comunque idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. Si precisa, inoltre, che con la presentazione della domanda, il richiedente concede il proprio consenso all’elaborazione e all’utilizzo dei dati contenuti nella domanda.
    ll titolare del trattamento è il Comune di Savignano S/R. Il Responsabile del trattamento è il Comune di Savignano sul Rubicone. La persona autorizzata al Trattamento con delega è il Responsabile del Settore AA.GG., Demografici, Sviluppo Economico, Cultura e Sport, Dott.ssa Maria Grazia Baraghini. Il Comune di Savignano s/R ha designato quale RPD la società IDEAPUBBLICA S.R.L. (rpd@comune.savignano-sul-rubicone.fc.it).

     

    ART. 13 - PUBBLICAZIONE DELL’AVVISO.
    Il presente avviso è pubblicato all’Albo Pretorio e sul sito istituzionale del Comune di Savignano sul Rubicone, nella sezione Amministrazione trasparente, sottosezione Bandi e Contratti e sulla Home Page del Comune.

     

    ART. 14 – CONTENZIOSO.
    Il Foro di Forlì sarà competente a dirimere le controversie che eventualmente dovessero insorgere in esecuzione del presente avviso pubblico e che non si fossero potute definire in via breve ed amichevole tra le parti contraenti.

     

    ART. 15 - NORME FINALI.
    Per quanto non previsto dal presente avviso pubblico si rimanda alle norme vigenti in materia ed al Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria.

     

    Savignano S/R, 06.12.2023
    IL RESPONSABILE DEL SETTORE AA.GG.
    Dott.ssa Maria Grazia Baraghini
    (documento firmato digitalmente)