Covid-19 Le nuove misure valide fino al 3 aprile - Comune di Savignano sul Rubicone

archivio notizie - Comune di Savignano sul Rubicone

Covid-19 Le nuove misure valide fino al 3 aprile

 

Ecco le principali novità introdotte dai più recenti provvedimenti regionali e governativi:

 

  • Spostarsi solo per esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute.
    La persona che si sposta per una delle ragioni sopra indicate, attesta il motivo attraverso una autodichiarazione, che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti dalle forze di polizia.
    La sanzione per chi viola le limitazioni agli spostamenti è quella indicata dal Dpcm 8 marzo 2020 (articolo 650 del Codice penale: inosservanza di un provvedimento di un’autorità), salvo che non si possa configurare un’ipotesi più grave. Il mancato rispetto degli obblighi è punito ai sensi dell’art 650 del Codice Penale.
  • Sospensione dei servizi educativi per l'infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado
  • Ristoranti, bar, pizzerie al taglio, piadinerie, tigellerie, kebab, gelaterie possono essere aperti al pubblico dalle ore 6.00 alle ore 18.00, con l’obbligo di garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro. L’attività di tutti questi esercizi è sospesa nei giorni festivi e prefestivi (weekend). Sarà sempre possibile la consegna a domicilio di queste bevande e alimenti, ma non l'asporto.
  • Le medie strutture di vendita e i centri commerciali, compresi gli esercizi commerciali presenti al loro interno, sono chiusi nei giorni prefestivi e festivi, eccetto per le farmacie, le parafarmacie e i punti vendita di generi alimentari al loro interno. Vale sempre l’obbligo di garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro.
  • I mercati sono chiusi tutti i giorni della settimana, con l'esclusione dei banchi alimentari laddove assicurino la distanza minima di 1 metro tra le persone.
  • Alle persone con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre maggiore di 37,5 gradi è fortemente raccomandato di rimanere al proprio domicilio e di limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.
    Per le persone sottoposte alla misura della quarantena o risultati positivi al virus, è fatto divieto assoluto di uscire dalla propria abitazione o domicilio.
  • Lo sport e le attività motorie svolte all’aperto sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza interpersonale di 1 metro.

 

L'ordinanza regionale del 10 marzo 2020 (pdf, 208.11 KB)

Il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020 (pdf, 101.99 KB)

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (33 valutazioni)