Occupazione Suolo Pubblico temporanee, soggette ad autorizzazioni - Comune di Savignano sul Rubicone

guida ai servizi - Comune di Savignano sul Rubicone

Occupazione Suolo Pubblico temporanee, soggette ad autorizzazioni

Come fare per: Commercio|Imprese|Mercati
Descrizione - altro
Commercio su aree pubbliche:
per le occupazioni dei posteggi per il commercio su aree pubbliche, si rimanda alla disciplina approvata con atto C.C. n. 93 del 21.12.2001 “Disciplina del commercio su aree pubbliche. Regolamento comunale dei mercati e delle fiere”.
Fuori dei casi previsti dal comma precedente, coloro che esercitano il commercio in forma itinerante su aree pubbliche e che sostano solo il tempo necessario a consegnare la merce e a riscuotere il prezzo, non sono tenuti a richiedere la concessione per l’occupazione.

Occupazioni realizzate da pubblici esercizi:
per le occupazioni di suolo pubblico utilizzate nell’ambito dell’esercizio dell’attività di somministrazione, si rinvia al “Regolamento sul procedimento in materia di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e dei piccoli trattenimenti e dell’utilizzo delle aree esterne dei locali “ approvato con delibera C.C. n. 34 del 28.03.2007.

Occupazioni d’urgenza:
In caso di emergenza o di obiettiva necessità, l’occupazione del suolo pubblico può essere effettuata senza previa autorizzazione, sempreché ne sia data immediata comunicazione e prova all’amministrazione e sia comunque attivata dall’interessato, contestualmente all’occupazione, la regolare procedura per il rilascio del provvedimento amministrativo.
La mancata comunicazione o l’inesistenza delle condizioni che hanno determinato l’occupazione d’urgenza danno luogo all’applicazione della sanzione prevista dall’art. 32 del Regolamento per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP).

Obblighi del titolare
1. Il titolare della concessione/autorizzazione è tenuto ad osservare tutte le disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia, nonché quelle specificate nell’atto di concessione ed in particolare ha l’obbligo di:
a) eseguire a propria cura e spese tutti i lavori occorrenti per la rimozione delle opere installate e per rimettere il suolo, lo spazio o i beni pubblici in pristino, al termine della concessione di occupazione, qualora la stessa non sia stata rinnovata o prorogata. In mancanza vi provvede il Comune con addebito delle spese;
b) di mantenere in condizioni di decoro, ordine e pulizia l’area che occupa;
c) esibire su richiesta degli addetti alla vigilanza urbana l’atto che legittima l’occupazione; sollevare il Comune da qualsiasi responsabilità o danno nei confronti di terzi per effetto dell’occupazione;
d) non affidare in sub-concessione o trasferire a terzi la concessione;
e) versare il canone alle scadenze previste dai successivi artt. 26 e 27 del presente Regolamento.
2. Qualora il titolare della concessione/autorizzazione sia un soggetto diverso dal proprietario delle strutture installate sul suolo pubblico l’obbligo previsto al punto a) del presente articolo rimane in carico al proprietario delle strutture suddette (in caso dell’installazione di chioschi) ovvero del proprietario dell’immobile (in caso di occupazione di cantieri per interventi su edifici).
A cosa serve
Si intendono per temporanee le occupazioni di durata inferiore all’anno, anche se ricorrenti, fatta eccezione per i cantieri edili e stradali per i quali l’occupazione è da intendersi temporanea indipendentemente dalla durata.
Chi può richiederlo
Chi è interessato ad occupare suolo pubblico
Come si richiede 
-Presentando domanda in bollo secondo la modulistica predisposta allegando:
- documentazione fotografica e apposita planimetria quotata anche con riferimento agli spazi pubblici circostanti da cui risulti evidenziata la superficie che si richiede di occupare.

Per le occupazioni nei tratti di strade statali, regionali o provinciali il rilascio dell’autorizzazione è di competenza del Comune previo il nulla osta, da allegare alla domanda, dell’ente proprietario della strada.
Tempi
La domanda va presentata 30 gg prima dell'occupazione

Documentazione rilasciata
autorizzazione
Validità documentazione rilasciata
connessa al periodo dell'occupazione
Spese a carico dell'utente
- n. 02 marche da bollo
- diritti di segreteria
Prima del rilascio dell'autorizzazione il soggetto richiedente ha obbligo di corrispondere il canone nella misura e nei termini previsti dal Regolamento e di consegnare la quietanza o l'attestazione di pagamento, in copia, all'ufficio competente per il rilascio.
Documenti da presentare:
Scarica la modulistica Richiesta attività commerciali e pubblici esercizi
Richiesta per opere edili
Riferimenti legislativi (Normativa):
Regolamento per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP) Regolamento Mercati e Fiere Regolamento sul procedimento in materia di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, dei piccoli trattenimenti e dell'utilizzo delle aree esterne dei locali
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Sviluppo Economico

  • Fax: 0541.807120
  • Email: commercio@comune.savignano-sul-rubicone.fc.it
  • Contatti: Ufficio Attività Economiche tel. 0541.809646 secondo piano stanza n.9
    Consultazione orari di apertura al pubblico
  • Responsabile dell'ufficio: Maria Grazia Baraghini

Moduli Collegati al Procedimento

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (7837 valutazioni)